LX Factory a Lisbona: l’arte di reinventare gli spazi

Fino a qualche anno fa era la sede della Companhia de Fiação e Tecidos Lisbonense, una delle stamperia più importanti del Portogallo che cominciò qui la sua attività nel 1846. Dopo anni di abbandono, oggi LX Factory ospita importanti studi creativi e di design, oltre a spazi dedicati al co-working. L’area ha mantenuto la struttura dell’ex fabbrica, ma è stata riprogettata con l’obiettivo di permettere la condivisione della cultura e l’espressione di differenti forme di creatività: architettura, design, moda, letteratura e cucina. 

Situato ad Alcantara, uno dei quartieri più antichi di Lisbona, si raggiunge facilmente con il tram 15 in direzione della torre di Belém, scendendo alla fermata Calvario. Una stretta strada proprio dietro alla fermata del tram, porta dritti all’ingresso del luogo. 

Uno degli spazi più affascinanti è la libreria Ler devagar, sviluppata su tre piani collegati da scale in ferro. Le pareti dello spazio sono interamente occupate da scaffali traboccanti di libri e dal soffitto pende una bicicletta con delle ali, che domina l’ingresso. Al piano terra è stato allestito un angolo con alcuni tavolini dove leggere un libro mentre si beve un caffè. Altri tavolini con sedie sono stati sistemati ai piani superiori. Letteralmente, ler devagar significa leggere lentamente, e sicuramente l’atmosfera che si respira entrando non lascia alternative. 

LX factory lisbona ler devagar libreria

lx factory ler devagar lisbona

Domenica è il giorno ideale per chi è a caccia di vestiti e oggetti vintage, in quanto all’interno di uno degli spazi dell’ex area industriale, in una cornice dominata da pareti in mattoncini rossi e da luci tonde appese al muro, ha luogo il flea market più apprezzato di Lisbona. Qui trovate bancarelle di oggetti riciclati, abiti usati, gioielli fatti a mano e qualche complemento d’arredo stravagante.

lx-factory-lisbona-mercato-vintage-flea-market

lx-factory-mercatino-vintage-domenica

lx-factory-mercato-domenica-lisbona

Per l’ora di pranzo, il ristorante Cantina LX è una vera istituzione: si tratta della mensa che ha sfamato i lavoratori di quest’area fin dalla sua apertura. La sala interna è un vero gioiello dell’architettura industriale completa di forno a legna che sforna pane fresco e che richiama vecchie scene di vita quotidiana.

Cantina-lx-factory-lisbona-ristorante

Cantina-lx-factory-lisbona

Esplorando gli altri spazi ospitati dall’esteso cortile interno si trovano boutique che vendono creazioni di moda, ristoranti di cibo organico, negozi che espongono oggetti di antiquariato e negozi ricchi di opere di design, come Barrio Arte e DOI.

lx-factory-doi-barrio-arte-design

Murales colorati e opere di street art accompagnano la passeggiata da uno spazio creativo all’altro, ricordando appena possibile il senso di tutto quello che accade in questa area ex industriale: alegria no trabalho!

lx-factory-lisbona-murales

lx-factory-alegria-no-trabalho

Cheers!

 

3 pensieri su “LX Factory a Lisbona: l’arte di reinventare gli spazi

      1. Captain

        Purtroppo l’unica volta che sono stato in Portogallo è stata per un road trip che mi ha fatto passare da tanti posti ma senza approfondirne nemmeno uno, come puoi leggere dal mio post.
        Però se avessi avuto il tuo post sotto mano all’epoca sicuramente avrei impiegato il mio tempo in maniera migliore che bere birra a Barrio alto :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>