Le vacanze estive dei milanesi: il quadrato semiotico

Vacanze estive dei milanesi: il quadrato semiotico 

L’estate si avvicina. Quali mete sceglieranno per le vacanze estive i milanesi? 

Quadrato-semiotico-estate-milanese

 

18 pensieri su “Le vacanze estive dei milanesi: il quadrato semiotico

  1. Andrea

    Ero venuto su questa pagina con l’intento di scrivere un commento cattivo riguardo la tua tabella semiotica, dopo averla trovata su repubblica.it. In realtà mi sono dovuto ricredere dopo aver capito a quale manipolazione è stata sottoposta la notizia. Essendo riminese mi sono sentito offeso (sia io che altri miei amici) dalla posizione ricoperta dalla mia città (che oltre ad essere storicamente una roccaforte di sinistra, non è assolutamente tamarra). Per poi vedere che la tabella è riferita solamente ai turisti Milanesi (i quali, per parere puramente personale non sono come tu li descrivi) contrariamente a quanto riportato sull’autorevole quotidiano on-line. Repubblica.it si dovrebbe vergognare per la disinformazione che produce, e tu, in quanto autrice della tabella, dovresti indignarti in quanto hanno utilizzato il nome del tuo blog come fonte per un articolo che non rispecchia il tuo pensiero.
    Venendo alla tabella in se, senza volerti offendere, la trovo demenziale. Solo una mente limitata (o con un senso dell’umorismo bambinesco) classificherebbe le persone in base alla destinazione delle loro vacanze, quando è palese che vi sono altri centinaia di fattori che influenzano la scelta.
    Con rispetto,
    Un altro appassionato di viaggi, che non si permette di giudicare gli altri in base alle loro disponibilità/passioni/ideologie politiche.

    1. Francesca Mc Closkey Autore dell'articolo

      Ciao Andrea,
      grazie per il tuo parere espresso “senza voler offendere”, a cominciare da “la trovo demenziale” per arrivare a “solo una mente limitata” :)
      Io stessa sono milanese e di certo non penso seriamente che le persone di questa città (né di qualunque altra) si possano dividere davvero in categorie, se proprio vogliamo discuterne seriamente. Il punto è che questa suddivisione chiaramente non ha l’obiettivo (né la pretesa) di indicare chi va dove in base a criteri e fattori scientifici/ideologici/politici.
      Il quadrato è basato solo su una, serissima, cosa: l’umorismo, forse un po’ pungente, ma sempre di umorismo si tratta. Non mi sembra che ci sia nemmeno il terreno per delle disquisizioni politico-sociologiche. Penso che questo quadrato semiotico dovrebbe essere preso per quello che è: un momento di leggerezza che può strappare un sorriso oppure farti cambiare pagina. Come penso che se riservassimo le polemiche e l’indignazione per questioni più importanti rispetto ad un quadrato semiotico o ad una partita di calcio, forse ne gioveremmo tutti.
      Con rispetto,
      un’appassionata di viaggi che ogni tanto si fa una risata

  2. Gian Luca

    Ciao,
    in base a cosa hai fatto queste considerazioni? Immagino che il tuo post sia ironico perché se così non fosse è di una banalità sconcertante…
    Un saluto

    1. Francesca Mc Closkey Autore dell'articolo

      Ciao Gian Luca,
      ti rassicuro subito, questo quadrato semiotico chiaramente non è serio ed è basato su una sola cosa: l’umorismo, forse un po’ pungente, ma sempre di umorismo si tratta. Non mi sembra che ci sia nemmeno il terreno per delle disquisizioni politico-sociologiche. Io stessa sono di Milano e di certo non penso seriamente che le persone di questa città (né di qualunque altra) si dividano davvero in categorie. Penso che questo quadrato semiotico dovrebbe essere preso per quello che è: un momento di leggerezza che può strappare un sorriso oppure farti cambiare pagina. Come penso che se riservassimo le polemiche e l’indignazione per questioni più importanti forse ne gioveremmo tutti.
      Un saluto

  3. marco barsotti

    HAHA Molto divertente. Gli italiani si son proprio intristiti se riescono a far polemica su questo.

    Lo ho condiviso con i nostri concittadini della costa azzurra (abito a nizza) cosi’ son contenti (anche se dovresti piazzare Nizza e Cannes da qualche parte)

    1. Francesca Mc Closkey Autore dell'articolo

      Ciao Marco, grazie! Hai ragione, quelle due località della costa azzurra mi sono sfuggite. Vorrà dire che l’anno prossimo lo aggiornerò così alcune persone avranno un’occasione in più per fare polemica per niente :D

    1. Francesca Mc Closkey Autore dell'articolo

      Ciao! Grazie per il tuo commento! In realtà l’idea del quadrato usato in modo divertente è nato da due ragazzi di Milano che hanno un’agenzia di ricerche di mercato che si chiama Squadrati e che hanno lanciato un paio di anni fa il quadrato semiotico della movida milanese. Io ho semplicemente adattato il loro simpatico format ai viaggi :)

  4. Chiara

    Ciao Francesca! Io l’ho trovato divertentissimo e ho anche scoperto di essere un po’ radical chic :) Anch’io ho un blog di scrittura di viaggio ma ho levato i commenti per non dover rispondere a sterili polemiche come quelle che ti hanno rivolto! Ci vuole una gran pazienza! :)

    1. Francesca Mc Closkey Autore dell'articolo

      Buongiorno Paola,
      grazie mille per aver lasciato il commento. Mi fa molto piacere che abbia compreso il senso del quadrato dell’estate (che è stato frainteso da molti) e che sia stato ripreso per questo post, che ho letto e trovo molto interessante.
      Un saluto,
      Francesca

  5. Francesca

    Ah ah ah! Divertentissimo post, complimenti! Al di là dell’ aspetto umoristico l’ho trovato anche fondato dal punto di vista sociologico. Basta aver viaggiato un po’ per capire che i 4 insiemi delle località che hai indicato sono per lo più frequentate da 4 diverse “categorie di persone” che hanno preferenze rispetto a determinati aspetti della vacanza piuttosto che su altri. Chi predilige una vacanza a Favignana o Pantelleria di certo non andrà mai in vacanza a Rimini o Milano Marittima e viceversa! Chi trova offensivo il tuo quadrato, oltre a non averne compresa la vena ironica, non si è mai posto domande sul come le persone compiono le proprie scelte, siano esse relative alle località delle vacanze o a qualunque altro aspetto della propria vita.
    Buone vacanze!!

  6. Pingback: La politica ha abbandonato lo schema classico di sinistra contro destra e ormai si è posizionata sul conflitto èlite contro popolo - Le Dune Piscinas - Sardegna

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>